L’origine del termosifone Grace: alla scoperta dell’etimologia del termine “grazia”

L'origine del termosifone Grace

Grace è un prodotto sin da subito affascinante, ma perché abbiamo deciso di chiamarlo proprio così? E da dove nasce del termine “grazia”? Scopriamo dunque insieme l’origine del termosifone Grace.

La mitologia greca

Per scoprire l’origine della grazia come oggi la intendiamo, bisogna tornare indietro nel tempo alle radici della nostra civiltà: l’antica Grecia rappresentava una società culturalmente attiva, basata su un preciso insieme di storie, la mitologia. Ogni concetto legato alla vita quotidiana era spesso personificato con la creazione di un dio ad esso legato. In questo caso a rappresentare la grazia erano le Cariti, tre donne che infondevano la gioia di vivere nel cuore dei mortali.

Non si sa per certo da chi siano state generate. Le versioni divergono: secondo alcune sono figlie di Zeus e di Eurinome, secondo altre del Dio Sole e dall’Oceanina Egle, secondo altre ancora di Afrodite e Dioniso. In ogni caso le Grazie sono sicuramente tre e rappresentano rispettivamente lo splendore, la gioia e la prosperità. Incarnano la perfezione a cui l’essere umano dovrebbe tendere. Numerose sono le loro raffigurazioni: tra i tanti, in letteratura ne hanno scritto Esiodo, Seneca, Foscolo e in pittura e scultura Raffaello, Rubens, Canova.

L'origine del termosifone Grace

Le tre grazie


L’origine del termosifone Grace: l’etimologia della parola

Secondo il vocabolario, la grazia è la “qualità naturale di tutto ciò che (…) impressiona gradevolmente i sensi e lo spirito“. Dunque dipende da bellezza, finezza, armonia, e si può riferire alle persone (per i lineamenti, il portamento, la gentilezza o le buone maniere) e alle cose, soprattutto se prodotte dall’arte o dall’ingegno dell’uomo.

Dunque il significato del termine ha molto a che vedere con la leggenda da cui deriva. Le Grazie erano belle e leggiadre: dalla loro figura è nato questa parola oggi molto utilizzata per persone o oggetti.

Come riscaldare il bagno

Un interno grazioso


Il nostro modello Grace

Il primo aggettivo con cui si descriverebbe questo modello, non appena lo si osserva, è proprio “grazioso”. Il nome richiama dunque la sua caratteristica estetica più preponderante. Grace ha uno stile industrial, inglese: possiede infatti forme semplici ma eleganti, pulite ma raffinate. Presenta un profilo scanalato e dei piedini leggermente inclinati. Lo standard di produzione è altissimo, così come la qualità dei materiali e l’approfondimento dei test prima della consegna.

È disponibile in quattro altezze: 36 cm, 50 cm, 66 cm, 76 cm. Anche il numero di colonne cambia a seconda della richiesta del cliente: il modello può avere o quattro o sei colonne. Combinando tutte queste possibilità è facile immaginare un numero altissimo di combinazioni. Cliccando qui puoi trovare un portfolio con tutte le varianti di Grace.

Infine, anche le finiture sono svariate: dalle più basiche (grigio, bianco, oro, bronzo e nero) fino al quelle eclettiche e colorate (su richiesta sono disponibili tutte le tinte Ral). Ogni nostro calorifero può essere abbinato, su richiesta, a un kit valvola, che contiene non solo una valvola in stile, ma anche il detentore, lo sfiato, il tappo e i raccordi per ogni tipo di impianto (rame, ferro o multistrato).

L'origine del termosifone Grace

Il nostro modello Grace

Related Posts

Leave a Reply

Contattaci!

Se queste ispirazioni ti sono state d’aiuto e vuoi rendere anche la tua casa più elegante, accogliente e funzionale grazie ai nostri radiatori, visita i prodotti o richiedi informazioni!

Recent Works

Caratteristiche di vulcan radiatore in ghisa
caratteristiche di Emmeline termosifone in ghisa
caratteristiche di grace radiatore in ghisa
caratteristiche di Mercury termosifone in ghisa
Emmeline radiatore in ghisa lifestyle
Emmeline radiatore in ghisa lifestyle
Grace radiatore in ghisa lifestyle
Come arredare casa con Mercury
mercury radiatore in ghisa lifestyle

Commenti recenti